Politica

Matteo D'Abrosca incontra le istituzioni lombarde: "La mia speranza ai giovani malati oncologici"

Il giovane campano, dopo aver sconfitto un tumore, porta avanti il suo importante lavoro di sensibilizzazione

D'Abrosca con Fontana

Nei giorni scorsi Matteo D'Abrosca, 16enne campano, ha incontrato i vertici della sanità lombarda e il presidente della Regione Attilio Fontana al Pirellone.

Il giovane, da qualche tempo, sta portando avanti un progetto di sensibilizzazione per i temi oncologici riguardanti l'età pediatrica. Egli stesso ha combattuto e sconfitto un tumore, il linfoma di Hodgkin.

"Il mio compito adesso è quello di dare una forte voce di speranza per tutti i ragazzi oncologici - dice -. Metto tutto il mio impegno per sensibilizzare e dare una voce di speranza a tutti i ragazzi oncologici affinché non si sentano mai soli. La mia battaglia è anche la loro. Ho intenzione di iniziare un progetto con alcuni deputati della Repubblica Italiana per contribuire il sostegno con le istituzioni locali come prefetto e questore. La mia voce di speranza e luce deve giungere anche per i ragazzi. Non siete mai soli".

Matteo, così, ha parlato con Enzo Lucchini, presidente dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e Marco Trivelli, direttore generale del Niguarda sulle idee concrete che la Lombardia metterà in campo per cercare sempre di più di migliorare l'assistenza, la ricerca e le terapie per i giovani malati oncologici. C'è stato anche un incontro con il prefetto di Milano Luciana Lamorgese. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo D'Abrosca incontra le istituzioni lombarde: "La mia speranza ai giovani malati oncologici"

MilanoToday è in caricamento