rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Parte "Milanificio", il cantiere aperto (ma con bestemmia grammaticale)

Il prossimo 16 aprile parte un "cantiere" web, dove i progetti, lanciati dagli internauti, verranno seguiti passo per passo. Ma la presentazione "toppa" sul "quì"

L'iniziativa è senz'altro lodevole. La spiega sulla pagina Facebook dell'assessore alla Cultura Stefano Boeri un utente, Maurizio Marchionni: "Un sito web nel quale sarà possibile lanciare iniziative, chiamate "cantieri", liberamente ed aperti al contributo di chi abbia interesse voglia e tempo da dedicarvi. Cose concrete che possono riguardare, una via, una piazza un quartiere o una iniziativa più ampia".

Ecco quello che sarà Milanificio.it, in partenza lunedì 16 aprile 2012. Una volta lanciati i quartieri, si potrà farli crescere: "Il cantiere si svilupperà per passaggi graduali fino ad arrivare all'obiettivo prefissato oppure si fermerà se non interessa a nessuno". In sostanza, continua Marchionni, qualcosa "per iniziare a chiederci cosa possiamo fare noi direttamente senza star sempre a chiedere a questo e quell'altro di intervenire sui più disparati argomenti".

Bene. E ricordare anche velocemente che su "qui e qua" l'accento non va? (Sotto, il "quì" nella presentazione ufficiale). 

 

milanificio2-2

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte "Milanificio", il cantiere aperto (ma con bestemmia grammaticale)

MilanoToday è in caricamento