Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Consiglio: l’opposizione chiede trasparenza su Expo e locali notturni e l’acqua sale di prezzo

Ultima seduta a Palazzo Marino prima della pausa estiva. Il Pd chiede la rimozione di tutti i dipendenti coinvolti in indagini. Pdl ribatte: "E' una esplicita provocazione". Expo e tariffe idriche sui banchi

Non è rimasta fuori dall'aula del Consiglio Comunale la cronaca cittadina, neanche ieri pomeriggio, giorno in cui si è svolta l'ultima seduta prima dell'interruzione estiva. Durante l'intera ora dedicata alle risposte alle interrogazioni rivolte dai consiglieri agli assessori, è stato il capogruppo del Pd Pierfrancesco Majorino, rivolgendosi al capogruppo del Pdl Giulio Gallera, a chiedere "di condividere una mozione urgente per mettere ai voti l'importante richiesta da rivolgere al sindaco: rimuovere dall'incarico tutti quei funzionari oggetti di indagine, sia che lavorino in Comune, sia in società partecipate - ha spiegato Majorino - Oppure che garantisca la loro innocenza". "E' una esplicita provocazione, una richiesta demagogica - ha risposto Gallera - Come si può garantire l'innocenza per più di 9mila dipendenti? Se la richiesta è quella di garantire la legalità e il rispetto delle regole è ciò che il sindaco sta già facendo, anche in questi giorni".


Bocciata nel precedente consiglio la richiesta dell'opposizione relativa all'impegno della giunta "a riferire in consiglio comunale gli sviluppi della questione 'Terreni Expo' prima di prendere qualsiasi decisione a riguardo", viene invece approvata, con gran parte dell'opposizione astenuta, la versione della maggioranza che specifica la richiesta di informare il consiglio sul tema per quanto sia "di sua competenza". Informazioni, chiarimenti e trasparenza sono stati chiesti a gran voce da numerosi consiglieri sia esplicitamente sia nel presentare le interrogazioni agli assessori, dei quali i soli presenti sono stati quello all'Arredo, Decoro Urbano e Verde, Maurizio Cadeo e quello al Bilancio, Giacomo Beretta. "Vorremmo delucidazioni anche su ciò che la cronaca riporta sui locali notturni di Milano - ha dichiarato Majorino - Immagino che l'assenza del sindaco sia accidentale, ma l'atteggiamento del centro-destra sembra un chiaro tentativo di minimizzare una vicenda che investe il giro stretto del primo cittadino".


E' stato l'assessore al Bilancio Beretta ad introdurre in aula la discussione sull'aggiornamento del Piano d'ambito dell'Ato, con le modifiche tariffarie per l'acqua potabile: "gli aumenti sono finalizzati a migliorare la rete dei servizi secondo un piano appositamente elaborato - ha spiegato l'assessore - Si tratta di investimenti irrinunciabili per mantenere il controllo pubblico dell'acqua, obiettivo per noi prioritario". Scettica e in disaccordo l'opposizione a partire dal consigliere Basilio Rizzo (Uniti con Dario Fo) che ha dichiarato di non condividere "la logica di coprire con le entrate tutti i costi della società - ha affermato Rizzo - Quando un cittadino paga regolarmente le tasse, un bene fondamentale come lo è l'acqua dovrebbe essergli garantito". Contrario anche il parere espresso dal gruppo del Partito democratico per voce del consigliere Andrea Fanzago che ha previsto "conseguenze pesanti sul costo della vita dei cittadini malgrado l'aumento non sia particolarmente consistente".

  Nel 2010 l'acqua passa da 0.52 a 0.60 euro al metro cubo, 0.62 nel 2011  


I fatti di cronaca e la stampa sono rientrati nuovamente nella discussione ed è stato per via della richiesta di Davide Corritore: "adesso sembra che tutti i pozzi cittadini siano fuori norma perché non è stata rispettata la distanza minima di 200 metri tra corso d'acqua e strutture abitative: si è tenuto conto di questo eventuale intervento nel calcolare l'aumento del costo del servizio?".


Con 25 voti a favore, della maggioranza e dei consiglieri Giuseppe Landonio (Sel) e Enrico Fedrighini dei Verdi, e 10 voti contrari del resto dell'opposizione, è poi stato approvato il provvedimento che farà passare la tariffa dell'acqua da 0,54 euro a 0,60 euro al metro cubo per il 2010, e a 0,62 euro al metro cubo nel 2011.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio: l’opposizione chiede trasparenza su Expo e locali notturni e l’acqua sale di prezzo

MilanoToday è in caricamento