Politica Quarto Oggiaro / Via Cesare Pascarella

Minacce al consigliere di zona Galesi: «Spia, amico della polizia»

La scritta in vernice nera è apparsa su un muro di Quarto Oggiaro

La scritta minacciosa (foto Galesi)

Nuove minacce a Fabio Galesi, esponente del Partito democratico e consigliere di zona 8. Dopo quelle ricevute più volte dalla microcriminalità del quartiere di Quarto Oggiaro, ora la scritta «Galesi spia, amico della polizia», in vernice nera, apparsa sotto casa della madre del consigliere.

Nella notte tra giovedì e venerdì, Casa Pound aveva imbrattato nuovamente i muri del ponte di via Amoretti.

Immediata la solidarietà di esponenti politici milanesi. Emanuele Fiano (candidato alle primarie di centrosinistra) scrive in una nota che «l'importante lavoro di presidio portato avanti da Fabio sta dando risultati». Il Pd metropolitano e i gruppi di zona 8 e di Palazzo Marino affermano che c'è "l'evidente intento di frenare l'eccezionale azione sociale e politica di Fabio, impegnato nell'aiuto degli abitanti delle case popolari e nel denunciare i fenomeni criminali e malavitosi".

"Ho presentato denuncia in commissariato per la scritta apparsa - spiega Galesi -. Qualcuno pensa di andar avanti a minacciare con scritte o attraverso querele per intimidirmi. Sicuramente a qualche persona, ma soprattutto a qualche movimento politico do fastidio e sta cercando di fermarmi. Si sbagliano di grosso. La scritta apparsa conferma ciò che sono e da che parte stanno. Io sono per la legalità! Molti consiglieri del PD ogni giorno sono sul territorio a combattere il degrado e la delinquenza, denunciando pubblicamente. Con questa amministrazione abbiamo voltato pagina e non si nascondono i problemi sotto lo zerbino. Andiamo avanti assieme a lavorare per la legalità, accoglienza e vivibilità dei quartieri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al consigliere di zona Galesi: «Spia, amico della polizia»

MilanoToday è in caricamento