rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

L'assessore Rizzi lo ammette: "Laureata? No, sono solo ragioniera"

L'assessore regionale allo Sport Rizzi era stata accusata di millantare una laurea in Psicologia. "Mai detto: ho un diploma in Ragioneria. Ai convegni partecipavo come assessore"

Torna da un pellegrinaggio da Santiago de Compostela - "Non sono scappata, era programmato da tempo" - e racconta, finalmente, la sua versione dei fatti: "Non sono laureata in Psicologia infantile, non l'ho mai detto: ho un diploma in Ragioneria. Ma mi sono sempre occupata dei problemi dell'infanzia".

Dopo accuse e imbarazzati silenzi, parla finalmente Monica Rizzi, assessore regionale allo Sport. La Rizzi, lo scorso 21 gennaio, aveva ricevuto un'ispezione della polizia giudiziaria nei propri uffici "per far chiarezza su titoli mai conseguiti". La scintilla era scaturita dalla sua presunta partecipazione in qualità di "psicoterapeuta infantile" ad un convegno a Brescia. "Non vi partecipavo affatto come psicologa - ribatte la Rizzi -, ma come assessore del Comune di Darfo".

Ed è lo stesso direttore Affari generali del Comune bresciano a scagionarla: "Nel 2005 la laurea non era uno dei requisiti per la candidatura". Per quanto riguarda il riferimento al titolo di laurea sulle pagine del cv in Regione, lo staff della Rizzi "sta approfondendo la questione". Ma qualche (molti) dubbi restano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Rizzi lo ammette: "Laureata? No, sono solo ragioniera"

MilanoToday è in caricamento