Politica

Moratti-Pisapia, scintille sul Bilancio: "Basta scaricare le colpe sul passato"

L'ex sindaco reagisce alle dichiarazioni sul bilancio "poco virtuoso" del Comune. "Nella realtà, abbiamo fatto quadrare i conti senza chiedere ai milanesi un solo euro di tasse in più"

Letizia Moratti e Giuliano Pisapia in un burrascoso confronto televisivo

Non ci sta l'ex primo cittadino milanese e ora consigliere comunale Letizia Moratti alla "dietrologia del sindaco Piasapia". La Moratti, infatti, non ha per nulla gradito le osservazioni dell'assessore al Bilancio, Bruno Tabacci, sulla (poca) virtuosità finanziaria del Comune, definito 'maglia nera' in Regione, ed è andata all'attacco.

"Il vizio del sindaco Pisapia e della sua giunta - ha scritto in un comunicato - è quello di scaricare le proprie responsabilità dando la colpa sempre a chi è venuto prima". "I fatti - ha aggiunto - dimostrano, purtroppo per lui, una realtà incontrovertibile. Aver fatto quadrare i bilanci del Comune senza chiedere ai milanesi un euro di tasse o un euro di tariffe è stato negli anni della mia giunta uno sforzo imponente che ci ha consentito sempre di rispettare gli obiettivi del patto di stabilità".

E' il governo a stabilire i criteri di virtuosità e "se alla vigilia della manovra di luglio i paramentri sono cambiati é ora responsabilità dell'amministrazione Pisapia tenerne conto nelle future politiche di bilancio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moratti-Pisapia, scintille sul Bilancio: "Basta scaricare le colpe sul passato"

MilanoToday è in caricamento