Rho in lutto: morta Arianna Cavicchioli, la sindaca che realizzò la Fiera

Sindaca di Rho per dieci anni, poi consigliera regionale. Aveva 61 anni

Foto da Fb

E' morta sabato mattina a Rho l'ex sindaca Arianna Cavicchioli. Aveva quasi 61 anni. Era nata nella cittadina dell'hinterland nord-ovest di Milano il 28 novembre 1959. Lascia il marito e la figlia. Era malata da oltre un anno.

Di professione assistente sociale, è stata eletta in consiglio comunale a Rho nel 1990 ed è stata sindaca della città dal 1992 al 2002, per due mandati. Successivamente, nel 2004, è stata eletta al consiglio provinciale per i Democratici di Sinistra, poi Partito Democratico, dove è stata vice presidente del consiglio e capogruppo del suo partito. Dal 2010 al 2013 è stata consigliera regionale della Lombardia per il Pd.

Durante il suo mandato è stato realizzato il polo fieristico di Rho, poi inaugurato nel 2005. Nel 2013 si è candidata a segretaria metropolitana del Pd, sconfitta dal renziano Pietro Bussolati.

Solo pochi giorni fa era morta un'altra ex sindaca del Milanese: Fiorenza Bassoli, 71enne, prima cittadina di Sesto San Giovanni negli anni '80.

Morta ex sindaca Cavicchioli. Il cordoglio

Numerosissimi, sui social, fin dalle prime ore di sabato mattina i commenti di cordoglio da parte dei residenti a Rho. E naturalmente il cordoglio arriva anche dal mondo politico. «Una donna eccezionale, determinata e battagliera che tanto ha fatto per la nostra città. Un’amica ed una consigliera con la quale ho condiviso molto in questi anni di impegno politico. Ci mancherai Arianna»: così Pietro Romano, del Pd, sindaco di Rho in carica.

«Questa notte ci ha lasciato Arianna Cavicchioli, una donna forte, combattiva, con una grandissima passione per la politica e un amore per il partito e la militanza che ha portaro avanti fino all’ultimo anche nella segreteria regionale», ha commentato Silvia Roggiani, segretaria metropolitana del Pd in carica: «Una donna che ha lasciato il segno, come sindaca di Rho, come consigliera regionale e nelle tante battaglie che ha fatto. Non ti dimenticheremo Arianna e ci mancherai davvero molto».

Accorato il ricordo di Vinicio Peluffo, assessore a Rho nella giunta successiva a quella della Cavicchioli e ora segretario lombardo del Pd: «Sei venuta a mancare all’amore della tua famiglia, di tua figlia Amelia, di Michele, di tua mamma, di tua sorella Patrizia. Alle persone che ti hanno voluto bene, incontrandoti nel tuo straordinario percorso umano, politico e civile. Ai cittadini della tua amata Rho per cui sei sempre rimasta "Sindaco". Alla comunità politica a cui hai appartenuto fin da giovanissima, in tutte le sue evoluzioni, divisioni, ricomposizioni e approdi. A tutti quanti noi - e siamo tanti - a cui hai sempre avuto la capacità di dare ascolto, sostegno, stimolo e conforto. Perdonami se non riesco a fermare le lacrime, se non riesco a riprendere fiato, avrei bisogno ancora una volta della tua voce che mi dice "affrontiamo una cosa alla volta". Addio Arianna, amica, compagna di una vita di passione politica condivisa, "sorella maggiore"».

Molto semplice ma toccante il saluto del deputato europeo del Pd Pierfrancesco Majorino: «Una persona bellissima. Ciao, Arianna». Stefano Landini, segretario regionale dello Spi-Cgil, commenta: «Quando la parola compagna racchiude la nobiltà di una vita vissuta: nelle istituzioni (sindaca di Rho, consigliere regionale), sempre dalla stessa parte, in quella irripetibile esperienza umana e politica che è stato il Partito Comunista Italiano. Le persone che hanno vissuto per gli altri non moriranno mai così come le idee per cui hanno combattuto. Buon viaggio compagna».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento