Politica

Gibelli, Lega Nord: “Mai una moschea a Milano”

Il vicepresidente della Regione Lombardia Andrea Gibelli,durante la presentazione di una rassegna ha insistito riguardo la posizione della Lega e dei cittadini, contraria alla costruzione di centri culturali islamici

"La Costituzione italiana prevede un'intesa tra lo Stato e le varie confessioni religiose, finché questa non ci sarà con gli islamici, non si potrà fare alcuna moschea."
Queste le parole del vice presidente della Regione Lombardia Andrea Gibelli( Lega Nord) riguardo la questione della moschea a Milano, a margine della presentazione di una rassegna presso il palazzo della Regione Lombardia.

Secondo Gibelli, dovrebbe essere l'Islam a fare il primo passo verso lo Stato italiano, in quanto in sessant'anni di richieste, per loro stessa ammissione, gli islamici non hanno mai voluto sottoscrivere un'intesa.
"Perché? - prosegue Gibelli - Perché l'Islam è culturalmente e storicamente incompatibile con i principi della prima parte della nostra Costituzione."

Parlando del caso del capoluogo lombardo, il vicepresidente della Regione ha spiegato che i "milanesi risponderanno al referendum consultivo, che per prima ha proposto la Lega, respingendo la costruzione del luogo di culto e le inaccettabili richieste avanzate dagli stessi islamici".
La Lega Nord quindi, "rimarrà sempre contraria alla costruzione di centri culturali islamici che sono contro al sistema di valori occidentali."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gibelli, Lega Nord: “Mai una moschea a Milano”

MilanoToday è in caricamento