menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una moschea a Milano, la Cei con Tettamanzi: “Nessun attacco alle radici cristiane”

Monsignor Spreafico: "Non vedo perchè in una grande città come Milano non ci possa essere una moschea, non vedo in questo un affronto al radicamento delle radici cristiane o alla nostra fede"

moschea_1Nuova puntata nel dibattito sulla possibile costruzione di una moschea a Milano. Dopo l'apertura del cardinale Tettamanzi e le polemiche da parte soprattutto della Lega, nel giorno della fine del Ramadan arriva il sostegno a Tettamanzi e alla sua proposta da parte della Cei.

E' una dichiarazione di monsignor Ambrogio Spreafico a ridare fuoco alle polemiche: "'Mi pare che in merito alla vicenda della moschea di Milano il cardinale Tettamanzi abbia già detto l'essenziale esprimendosi a favore della sua costruzione. Non vedo perchè in una grande città come Milano non ci possa essere una moschea, non vedo in questo un affronto al radicamento delle radici cristiane o alla nostra fede. Poi pragmaticamente, ma anche con tranquillità, si può discutere il dove e il come''.

Al Ciak intanto, nel giorno di fine Ramadan, sono comparsi cartelli a sostegno della proposta di Tettamanzi: "Grazie al Cardinale di Milano".


Ieri, il Vice sindaco De Corato, aveva espresso l'inutilità della Moschea visto il diminuito numero di mussulmani presenti al Ciak.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cos'è la "certificazione verde" per uscire dalla Lombardia e come si ottiene

Coronavirus

Vaccini covid, il 22 aprile partono le prenotazioni per i 60-64enni

Attualità

Netflix ha ambientato una serie tv a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento