rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Questione Moschea Gibelli: “Solito teatrino in cui tutti dicono tutto e il contrario di tutto”

Serve riportare chiarezza sull'argomento. Lo ha detto Andrea Gibelli, vice presidente di Regione Lombardia e assessore all'industria e artigianato: "Finalmente la nostra idea di far pronunciare direttamente la gente su questo tema sta cominciando a prendere corpo"

Moschea sì, Moschea no. Mentre la faccenda se concedere o meno l'autorizzazione alla comunità islamica milanese si dibatte sui banchi della politica, comincia a prendere corpo l'idea di far decidere la gente sul tema. Almeno secondo Andrea Gibelli, vice presidente di Regione Lombardia e assessore all'industria e artigianato.


"E' ora più che mai necessario riportare un po' di chiarezza sull'argomento, giocando a carte scoperte. Per questo ci auguriamo che su questo tema il tavolo di confronto tra Comune, Provincia e Regione possa riunirsi quanto prima". Nei giorni scorsi si erano affastellate diverse (e contrastanti) dichiarazioni sulla possibilità di aprire una moschea in città, moschea che i musulmani milanesi preferiscono definire "luogo di culto meno precario". Ma la Lega Nord ha deciso di blindare la via del dialogo, almeno fino a quando non si sarà fatta chiarezza sulle politiche di sicurezza da tenere, per evitare che il luogo di culto diventi una scuola di reclutamento per fondamentalisti islamici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questione Moschea Gibelli: “Solito teatrino in cui tutti dicono tutto e il contrario di tutto”

MilanoToday è in caricamento