menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A Milano sorgeranno due nuove moschee - Foto Infophoto

A Milano sorgeranno due nuove moschee - Foto Infophoto

"Moschee sono belle, valorizzano il quartiere": parola di Pisapia

Il sindaco, intervistato da Telelombardia: "Basta andare in giro per il mondo per vedere che le moschee sono belle e valorizzano il quartiere". Poi, una stoccata a Viale Jenner: "Non si può pregare per strada"

Che fosse convinto della bontà della sua opera era evidentemente chiaro. Nessun sindaco, prima d’ora, aveva corso il “rischio” di dedicare tre aree comunali della città alla costruzione di luoghi di culto. E, nonostante le polemiche sulla probabile costruzione di almeno due moschee a Milano, il primo cittadino Giuliano Pisapia non lascia, ma “raddoppia”. 

Ospite a Telelombardia, il sindaco ci ha tenuto a sfatare alcuni luoghi comuni e a chiarire che la città potrebbe addirittura guadagnarci dalla costruzione di una o più moschee. 

"Le moschee sono belle, basta andare in giro per il mondo - le parole di Pisapia -. Sono belle se sono tenute pulite e il loro decoro valorizza il quartiere”. Quindi, una stoccata alla comunità di viale Jenner che, dopo essere rimasta fuori dai bandi, ha minacciato di tornare a pregare in strada

Io dico no alla preghiera per strada come minacciano ora in viale Jenner - ha detto secco Pisapia - Vadano a pregare nella moschea che ci sarà, non si può pregare per strada. Non è dignitoso né per chi vive nel quartiere di viale Jenner né per chi crede in quella religione".

La “moschea che ci sarà”, salvo ribaltoni al momento impensabili, sarà quella del Caim, che ha stravinto il bando e che ha già pronto un progetto firmato dall’archistar Italo Rota. L’altra costruzione, invece, dovrebbe sorgere negli ex bagni pubblici di via Esterle: un’area al momento contesa tra l’associazione del Bangladesh, che rischia di perdere il posto per un contenzioso aperto con il Comune, e la casa della cultura musulmana di via Padova. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento