M5s: "moschee: accanimento ridicolo e fuori luogo della lega nord su di una legge incostituzionale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"E' ridicolo l'accanimento dei legislatori di Pontida sulla legge regionale chiaramente incostituzionale che hanno approvato per limitare i luoghi di culto in Lombardia. L'articolo 19 della Costituzione è oltremodo chiaro: tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa e di esercitarne in privato o in pubblico il culto", Questo il commento di Eugenio Casalino del M5S Lombardia, ai margini della conferenza stampa della Lega Nord tenuta stamattina a difesa del progetto di legge cosìdetto antimoschee impugnato dal Governo.

"La Lega persevera nel sostenere una legge spot-elettorale utile solo a rinvigorire sentimenti e pregiudizi anti islamici e che impatta sulla libertà di tutti i culti religiosi e sulle politiche di costruzione di una convivenza civile. Questa legge promettendo più sicurezza non fa altro che gettare benzina sul fuoco degli integralismi e fondamentalismi di ogni matrice che vanno affrontati a partire dalla comprensione delle loro cause. Tra queste, di certo, l'incapacità del centrodestra lombardo di confrontarsi con il pluralismo che caratterizza la società moderna e di gestire l'immigrazione, preferendo la propaganda a buon mercato", conclude Casalino.

Torna su
MilanoToday è in caricamento