Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Legge 194, anche a Milano presentata la mozione antiabortista di Verona

La firma è di Luigi Amicone, ex direttore di Tempi e consigliere comunale di Forza Italia. "6 milioni di bambini non sono nati, avrebbero potuto impedire la crisi demografica"

Luigi Amicone

Arriva anche a Milano la discussa mozione "anti aborto" approvata recentemente dal consiglio comunale di Verona. Luigi Amicone, consigliere comunale di Forza Italia ed ex direttore del settimanale ciellino "Tempi", ha presentato il 22 ottobre un testo sostenuto anche dall'esponente di Milano Popolare Matteo Forte, dalla Lega e da Stefano Parisi, già candidato sindaco di centrodestra. 

Nel testo si legge fra l'altro che "all'appello manca una popolazione di 6 milioni di bambini che avrebbero impedito il sorgere dell'attuale crisi demografica" e si contesta la Legge 194 perché, invece di contrastare l'aborto clandestino legalizzandolo in casi particolari come violenze carnali, incesto e gravi malformazioni del nascituro, "ha contribuito ad aumentare il ricorso all'aborto quale strumento contraccettivo e non ha affatto debellato l'aborto clandestino". 

La mozione cita anche la pillola Ru486 (che sostituisce l'aborto chirurgico e, in Italia, si può somministrare solo in ospedale) che, a giudizio di Amicone, diffonde "una cultura dello scarto". Se venisse approvata, la mozione impegnerebbe la giunta ad assicurare "congrui finanziamenti" ad associazioni e istituzioni che promuovono politiche in favore della vita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge 194, anche a Milano presentata la mozione antiabortista di Verona

MilanoToday è in caricamento