Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Aiutare il popolo afghano: mozione approvata all'unanimità in Lombardia

Approvata all'unanimità una mozione che chiede di sostenere con azioni concrete il popolo afghano. Tra l'altro si chiede di riconoscere l'equipollenza del titolo di studio

Foto Ansa/Today

Azioni concrete in sostegno al popolo afghano dopo la presa di potere da parte dei talebani. E' quanto chiede una mozione approvata all'unanimità dal consiglio regionale della Lombardia, presentata da Paola Bocci (Pd) e sottoscritta dal Movimento 5 Stelle, dai Civici Europeisti, da Azione e anche dalla Lega. 

Con la mozione viene chiesto alla giunta regionale di sostenere iniziative di "solidarietà e concreta vicinanza" al popolo afghano, chiedendo al governo di tenere un presidio diplomatico italiano a Kabul "per facilitare le richieste di asilo dei cittadini e delle cittadine". E poi di impegnarsi per un'evacuazione immediata soprattutto per chi è in maggior pericolo: tra loro si può pensare immediatamente alle persone Lgbt, alle donne (soprattutto se single o sole con figli), agli attivisti per i diritti umani, ai giornalisti, agli insegnanti e agli operatori sociali e sanitari.

La mozione chiede anche di sollecitare governo e parlamento europeo perché sostengano le organizzazioni che prestano aiuti (sanitari e umanitari) in loco, come la Croce rossa, Emergency e Medici senza frontiere, e quelle che tutelano i diritti delle donne e degli oppositori. E ancora, il consiglio regionale chiede alla giunta di istituire un tavolo con le università lombarde per dichiarare l'equipollenza dei titoli di studio afghani con quelli italiani, a patto di superare un esame di lingua italiana.

Tolto il riferimento a Trump

Dalla mozione, perché avesse anche i voti di Fratelli d'Italia, è stato tolto un riferimento agli accordi diplomatici firmati il 29 febbraio 2020 dall'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump, uno a Doha con i talebani che di fatto li legittimava concedendo loro il ritiro completo delle truppe straniere e ottenendo in cambio l'impegno al dialogo diplomatico con i politici afghani; l'altro sottoscritto invece a Kabul con il governo afghano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiutare il popolo afghano: mozione approvata all'unanimità in Lombardia

MilanoToday è in caricamento