Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Settanta identificati tra i neofascisti al Musocco: anche leader CasaPound, si indaga per manifestazione fascista

I primi nomi individuati dalla Digos sulla base delle fotografie pubblicate su Facebook dalle stesse organizzazioni di estrema destra

Militanti di Lealtà Azione e CasaPound al Cimitero Maggiore (Fb Lealtà - Azione)

La questura lo aveva promesso: martedì o mercoledì mattina sarebbe arrivato al tavolo del procuratore Alberto Nobili un rapporto dettagliato sulla manifestazione non autorizzata al Cimitero Maggiore di Milano, il 29 aprile, con un migliaio di neofascisti al Campo X (quello dei caduti della Rsi) e con l'esibizione di simbologia del ventennio fascista. Tra cui i saluti romani.

Immediatamente era partito un lavoro certosino per identificare, attraverso le fotografie diffuse dagli stessi organizzatori, quante più persone possibili e per individuare i reati eventualmente commessi. E la Digos ha identificato finora almeno settanta persone, tra cui spicca Gianluca Iannone, leader nazionale di CasaPound ed effettivamente molto visibile per la sua barba lunga.

Insieme a Iannone diversi esponenti di CasaPound e Lealtà Azione, non soltanto milanesi. La manifestazione del 29 aprile era una sfida aperta al divieto della parata emesso per la giornata del 25, quando di solito avviene la commemorazione al Campo X. 

Settanta nomi, dunque. Per quanto riguarda invece le ipotesi di reato, l'indagine è stata aperta per manifestazione fascista (articolo 5 della Legge Scelba), per cui si rischiano fino a tre anni di reclusione. Difficile sarebbe stato indagare per manifestazione non autorizzata (che colpisce soltanto gli organizzatori, non i partecipanti) e per pologia di fascismo. Quest'ultimo reato sarebbe riconducibile ai saluti romani, anche se alcuni giudici hanno interpretato (diversamente da altri) che, in occasione di "semplici" commemorazioni, il gesto del braccio teso non implica "proselitismo" e dunque non costituisce apologia del regime mussoliniano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settanta identificati tra i neofascisti al Musocco: anche leader CasaPound, si indaga per manifestazione fascista

MilanoToday è in caricamento