Politica

I nomi dell'Ambrogino d'oro 2011: alla memoria c'è Marco Colombaioni

Due i riconoscimenti ai musicisti: Eugenio Finardi e la Pfm. Medaglia alla giornalista Rossana Rossandi (il manifesto), all'economista Guido Rossi e l'Associazione italiana Parkinson. Vince, alla memoria, il volontario che era morto nel tentativo di salvare alcuni bimbi africani dall'annegamento

La Premiata Forneria Marconi, un gruppo che ha ricevuto l'ambito riconoscimento

Notte di pesi e contrappesi quella che ha portato a stilare la lista ufficiale, a Palazzo Marino, dei vincitori dell'Ambrogino d'oro 2011, massimo riconoscimento cittadino. Escluso eccellente Maurizio Cattelan, l'artista del "Dito" borsistico sponsorizzato dall'assessore alla Cultura Stefano Boeri. 

Per il resto. Non ne voglia la Lega Nord, contrarissima da sempre, ma il nome forte che verrà premiato il 7 dicembre 2011 è senza dubbio l'ex presule della Diocesi ambrosiana, Dionigi Tettamanzi. Per lui la Grande medaglia d'oro e quasi un plebiscito dei capigruppo. Poi i cantanti: Eugenio Finardi - mezzo americano e mezzo milanese - e la Premiata Forneria Marconi, storica band autrice della mitica "Impressioni di settembre". 

Altri nomi. Riceveranno la medaglia d'oro del Comune di Milano la giornalista e cofondatrice de Il manifesto Rossana Rossanda, l'economista e politico Guido Rossi, l'Associazione italiana parkinsoniani, l'avvocato Crisanto Mandrioli, l'economista Alberto Quadrio Curzio, la famiglia benemerita Ravizza e l'archi-star Mario Bellini. Vincono i dipendenti del San Raffaele (mai come in queste giornate nella bufera) e il giornalista e scrittore Corrado Stajano.

Premiato, alla memoria, il volontario e cooperante milanese Marco Colombaioni. Il 28enne, qualche mese fa, perse la vita in Romagna gettandosi nel mare per tentare di salvare la vita ad alcuni ragazzini africani che stavano annegando. Il suo sacrificio non è stato dimenticato.  

Premio alla memoria anche per Vincenzo Capacchione, cardiologo deceduto lo scorso giugno per un aneurisma dopo aver effettuato un intervento d'urgenza perfettamente riuscito.

Ed ecco tutti i restanti nomi. Medaglia d'oro per Ottavio Alfieri (cardiochirurgo), mons. Giovanni Barbareschi (eroe della Resistenza), suor Ancilla Beretta (Centro Nocetum), Carlo Bergonzi (cantante lirico), Antonio Bocola (regista), Enrico Cerrai (chimico), Stefano Colli Lanzi (docente in Cattolica), Piersergio Dallan (pilota acrobatico), Gennaro D'Avanzo (direttore del teatro San Babila), Giovanni Dioli (sindacalista Sogemi vittima di intimidazioni), Tarcisio Fabris (allenatore di calcio), Alberto Ghinzani (direttore della Permanente), Crisanto Mandrioli (giurista), Giovanni Para (operaio alla General Electric), Aldo Pisani Ceretti (medico chiurgo), Giacomo Previdi (presidente onorario Acli-Cisl), Donatella Treu (amministratore delegato de Il Sole 24 Ore Spa), Carlo Vergani (geriatra e docente in Statale), Vera Vigevani (83 anni, giornalista all'Ansa di Buenos Aires), Annalisa Zanni (direttrice del Museo Poldi Pezzoli), Ernesto Zerbi (fondatore dell'Istituto ortopedico Galeazzi).

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I nomi dell'Ambrogino d'oro 2011: alla memoria c'è Marco Colombaioni

MilanoToday è in caricamento