menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicolò Mardegan, uno dei consiglieri provinciali di Nuovo centrodestra

Nicolò Mardegan, uno dei consiglieri provinciali di Nuovo centrodestra

Provincia, ecco il Nuovo centrodestra. Ma nasce anche un altro gruppo

Forza Italia decimata a Palazzo Isimbardi. E Guido Podestà si è avvicinato a Angelino Alfano

Si consuma anche in consiglio provinciale la scissione del Popolo della libertà, che ormai non esiste più a livello nazionale. Ma più complessa che altrove. Se infatti in comune è appena nato il gruppo Nuovo centrodestra con tre consiglieri (Bove capogruppo, poi Forte e Abagnale) e in regione 10 consiglieri su 19 sono passati al Nuovo centrodestra (compreso il presidente d'aula Raffaele Cattaneo), in provincia i "satelliti" saranno tre. Con il presidente Guido Podestà che si è decisamente avvicinato al Ncd di Angelino Alfano.

Il Nuovo centrodestra può contare su Giuseppe Marzullo (capogruppo), Marco Martino, Paolo Gatti, Maddalena Scognamiglio e Nicolò Mardegan. Rimangono in Forza Italia Bruno Dapei, Franco Esposito, Graziano Musella e Salvatore Capodici: ma quest'ultimo non ha condiviso la scelta di chiamare il gruppo soltanto "Forza Italia". Passa al gruppo misto Paolo Ferré. E nasce un ulteriore raggruppamento, "Controcorrente per il territorio", con Giuseppe Russomanno (capogruppo), Pietro Accame, Barbara Calzavara, Vincenzo Guastafierro e Fabio Nitti.

Ecco quindi la nuova geografia della maggioranza in consiglio provinciale.

Lega Nord: 6 consiglieri.
Nuovo Centrodestra: 5 consiglieri.
Controcorrente per il territorio: 5 consiglieri.
Forza Italia: 4 consiglieri.
Fratelli d'Italia: 4 consiglieri.
Gruppo misto: 4 consiglieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento