rotate-mobile
Politica

Barack Obama è milanese: il sindaco Beppe Sala gli ha consegnato le chiavi della città

Il primo cittadino milanese: "È un onore, è un uomo che ha cambiato la storia". La giornata

Barack Obama è ufficialmente un milanese. Martedì mattina, infatti, l’ex presidente degli Stati Uniti - che è in visita a Milano da lunedì - ha ricevuto le chiavi della città dal sindaco Beppe Sala. 

La cerimonia, non aperta al pubblico, è avvenuta nella sede della Fiera dove Obama è poi intervenuto a “Seeds and Chips” per parlare di cibo e sostenibilità. Al momento della consegna dei sigilli erano presenti, tra gli altri, il ministro Maurizio Martina, Letizia e Angelo Moratti e Nerio Alessandri. 

Barack Obama a Milano

La consegna delle chiavi “è andata bene”, è stata emozionante”, ha confessato il primo cittadino. "L'augurio è che, adesso che è un vero milanese, ritorni - ha continuato Sala -. È un onore per me e per tutta Milano, è un uomo che ha cambiato la storia".

Lo stesso ex presidente Usa, che in mattinata è rimasto senza parole davanti al Cenacolo, ha poi tenuto il proprio discorso in Fiera. “Buon pomeriggio, si dice così?”, ha esordito. Per poi continuare: “Vorrei ringraziare tutti voi – ha detto, abito scuro e camicia azzurra senza cravatta – specie il sindaco Sala per averci accolto e dato il benvenuto alla giornata di oggi, Marco Gualtieri e il suo team e il Global innovation summit”. A Milano, gli sono anche state consegnate delle lenzuola personalizzate col suo nome da parte di Lenzuolissimi e il libro "Le lenzuola del potere" di Michele Cascavilla e Roberto Alessi. 

unnamed-12-6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barack Obama è milanese: il sindaco Beppe Sala gli ha consegnato le chiavi della città

MilanoToday è in caricamento