Martedì, 15 Giugno 2021
Politica Cenisio Monumentale / Piazzale Cimitero Monumentale

28 anni fa moriva a Milano Enzo Tortora: la commemorazione al Monumentale

Presenti i Radicali (il partito di cui Tortora fu parlamentare europeo), la vedova Scopelliti e diversi candidati a sindaco di Milano: Parisi, Corrado, Rizzo e Mardegan. Il ricordo di Pisapia

Un momento della commemorazione (foto Fb)

La città di Milano ha reso omaggio a Enzo Tortora, morto a Milano il 18 maggio 1988 e sepolto al Famedio del Cimitero Monumentale. La cerimonia è stata fortemente voluta dai Radicali, il partito per il quale Tortora fu eletto parlamentare europeo nel 1984 (con oltre mezzo milione di preferenze personali) mentre era in custodia cautelare agli arresti domiciliari, con l'accusa di affiliazione alla camorra. Da eurodeputato Tortora venne processato e condannato in primo grado a 10 anni: si dimise e iniziò a scontare la pena ai domiciliari; poi l'assoluzione sia in appello sia in cassazione.

"Enzo Tortora è stato un vincitore del referendum per la responsabilità civile dei magistrati", ha detto Marco Cappato, presidente dei Radicali Italiani e candidato a sindaco di Milano: "E' stato semmai lo Stato italiano a non essere all'altezza di quella vittoria, tradendo quel referendum per tanto tempo". "Mi fa piacere, come ogni anno, essere qui al Monumentale per portare una rosa a Enzo", ha detto Francesca Scopelliti, vedova di Tortora e candidata al consiglio comunale per i Radicali: "Enzo è morto per una magistratura inaccettabile. Quei giudici non hanno pagato e questo crea ancora più dolore".

La politica milanese non ha mancato di partecipare all'omaggio. Diversi i candidati a sindaco presenti, da Basilio Rizzo di Milano in Comune ("Tortora si è battuto contro la corruzione, fino in fondo ha avuto fiducia. Non siamo qui come candidati, ma come rappresentanti della città, legati a un milanese autentico") a Stefano Parisi del centrodestra, da Nicolò Mardegan di Noi x Milano a Gianluca Corrado del Movimento 5 Stelle. Assente il sindaco Giuliano Pisapia, che però gli ha dedicato una nota ricordando l'incontro in tribunale, a Milano, e la chiacchierata su una panchina a discorrere di giustizia e garantismo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

28 anni fa moriva a Milano Enzo Tortora: la commemorazione al Monumentale

MilanoToday è in caricamento