Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Migranti accolti da privati: sindaci della Lega preparano ordinanza "punitiva"

Obbligo di comunicazione e di relazionare ogni 15 giorni

Sindaci Lega contro l'accoglienza da parte dei privati

La Lega Nord contro i privati che si accordano direttamente con le Prefetture per mettere a disposizione alloggi per i richiedenti asilo. I sindaci lombardi del Carroccio sono pronti a varare una ordinanza che prevede fino a 5 mila euro di multa per coloro che non hanno comunicato la partecipazione ai bandi delle Prefetture. 

Non solo: tutti coloro che già gestiscono l'accoglienza dovranno relazionare ogni quindici giorni sull'organizzazione interna, dichiarando ad esempio quanti sono i soggetti che vi alloggiano, la loro provenienza e ogni altra informazione sulla loro salute. La sanzione sarà da 150 a 5 mila euro.

«Non possiamo tollerare che i sindaci siano scavalcati nell'ospitalità degli immigrati dai Prefetti e dai privati», spiega Paolo Grimoldi, deputato leghista e segretario lombardo del Carroccio: «E' intollerabile che organizzazioni e cooperative facciano business col sistema dell'accoglienza, fregandosene dei sindaci e dei Comuni che si troveranno a gestire problemi enormi».

Sempre secondo Grimoldi, «le leggi sono chiare: i sindaci sono autorità sanitarie locali e autorità di pubblica sicurezza. E' impensabile che Prefetti e privati li scavalchino sistematicamente, scaricando sui Comuni centinaia di persone che, dopo pochi mesi, andranno a bussare alla porta del sindaco per chiedere assistenza». E per Pietro Foroni, consigliere regionale della Lega, l'ordinanza «risponde a criteri di civiltà». 

Accoglienza migranti: ma i sindaci non possono impedirla

L'ordinanza non può, ovviamente, impedire l'accoglienza organizzata da privati nelle strutture di cui sono proprietari o comunque titolari di un diritto, come la locazione, l'usufrutto e via dicendo. Cerca quindi di renderla "difficoltosa" introducendo l'obbligo di una serie di comunicazioni, dalla volontà di partecipare ai bandi prefettizi al resoconto quindicinale sul numero di richiedenti asilo ospitati (che non varierà così in fretta) e sullo stato di salute degli stessi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti accolti da privati: sindaci della Lega preparano ordinanza "punitiva"

MilanoToday è in caricamento