Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

25 Aprile: vietata la parata neofascista al Campo X del Cimitero Maggiore

L'annuncio di Roberto Cenati (Anpi Milano) dopo un incontro con prefetto e questore

Una immagine di una commemorazione di un anno passato (Fb)

Vietata la manifestazione di estrema destra al Campo X del Cimitero Maggiore prevista per il 25 aprile, che si tiene ogni anno e che, ogni anno, genera numerose polemiche politiche. 

L'annuncio è stato fatto da Roberto Cenati, presidente provinciale di Anpi, dopo un incontro con il prefetto Luciana Lamorgese e il questore Marcello Cardona: secondo quanto riferito da Cenati, le due autorità gli hanno riferito, il 21 mattina, che il comitato per l'ordine e la sicurezza (presieduto dal prefetto) aveva deciso di vietare la parata neofascista.

«E' un importante segno di discontinuità rispetto agli ultimi quattro anni», ha commentato il presidente provinciale di Anpi definendo «offensiva» la parata.

Inizialmente il sindaco di Milano Giuseppe Sala, al suo primo 25 aprile, aveva fatto sapere che «la parata non può essere vietata» perché non è possibile inibire l'ingresso nel cimitero, assicurando però che si sarebbe vigilato per impedire saluti romani ed esibizioni di vessilli nostalgici. Poi, evidentemente, la svolta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 Aprile: vietata la parata neofascista al Campo X del Cimitero Maggiore

MilanoToday è in caricamento