Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Pediatra ai figli di stranieri non in regola, polemiche in Regione

De Corato: "E' un ulteriore incentivo ai clandestini". Il Pdl: "Ai minori irregolari già garantito il pronto soccorso"

Umberto Ambrosoli

Fa discutere la mozione presentata in consiglio regionale da Umberto Ambrosoli (Patto Civico) per garantire le cure pediatriche ai bambini figli di stranieri irregolari, cosa che, stando alle premesse del coordinatore del centrosinistra al Pirellone, è oggi assicurata soltanto fino all'età di sei mesi. La mozione è stata respinta dall'aula.

Secondo Angelo Capelli, vicepresidente della commissione sanità e consigliere del Pdl, in realtà la Lombardia "assicura le cure gratuite a tutti coloro che ne hanno bisogno, tanto più ai bambini. I presentatori dimenticano che già oggi l'assistenza sanitaria è assicurata ai minori attraverso il pronto soccorso pediatrico, totalmente gratuito".

Per Riccardo De Corato (Fratelli d'Italia), invece, "i bambini vengono usati dagli esponenti del centrosinistra per la loro battaglia ideologica, per far passare lo stesso concetto politico dello ius soli e cioè che tutti possono entrare nel nostro Paese a piacimento". L'esponente di destra sottolinea che "i clandestini potranno fidare sul fatto che basterà mettere piede su una nostra costa per avere il pediatra di base a disposizione, servizio che noi italiani paghiamo con le tasse".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pediatra ai figli di stranieri non in regola, polemiche in Regione

MilanoToday è in caricamento