rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Politica

Milano, spostamenti medi di pochi km. «La città è pronta per le bici»

L'idea di Fedrighini (Verdi): istituire una Consulta con politici di Palazzo Marino e associazioni che si occupano di clicabilità urbana

Istituire una Consulta cittadina sulla ciclabilità. E' la proposta avanzata in consiglio comunale dall'esponente dei Verdi Enrico Fedrighini durante la sessione di interventi liberi in apertura della seduta di lunedì 15 febbraio. La Consulta è uno strumento previso dallo Statuto del Comune di Milano e serve a dare uno spazio riconoscibile e pubblico, a livello istituzionale, a soggetti interessati a determinate politiche.

«L'input arriva proprio dalle associazioni che si occupano di ciclabilità urbana», afferma Fedrighini ricordando che, di recente, si sono già tenuti tavoli tecnici con l'assessore alla mobilità Marco Granelli, a cui hanno partecipato le stesse associazioni. L'idea di fondo è quella di promuovere ancor di più la mobilità su due ruote. Secondo i dati del Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile), gli itinerari nell'area metropolitana sono lunghi in media fino a 15 chilometri, ma si dimezzano considerando gli spostamenti nell'area comuale milanese. 

«Si parla della "città a quindici minuti" - spiega Fedrighini - ma di fatto la città di prossimità è già fra noi, è già praticabile. Senza una logica da guerra ideologica (ogni mezzo di trasporto assolve a una funzione specifica), la ciclabilità deve prevalere dove vi è primato di un breve o medio raggio di percorrenza». A istiture la consulta dovrebbe essere il consiglio comunale. Per questo, Fedrighini ha chiesto la convocazione "ad hoc" di una commissione mobilità e ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, spostamenti medi di pochi km. «La città è pronta per le bici»

MilanoToday è in caricamento