Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Intervista doppia: Majorino e Gallera a confronto sui 4 punti di inizio settimana

Opinioni: Pierfrancesco Majorino e Giulio Gallera, capigruppo di Pd e Pdl, voci che, come binari paralleli, sul Pgt non si incontrano mai e la maratona nelle sale di Palazzo Marino continua

I tempi del Pgt
Majorino: "E' lunga e stiamo avanzando molto lentamente. Noi abbiamo intenzione di insistere per far sì che diminuisca la densità abitativa di molte zone, incoraggiando invece la presenza di aree verdi e difendendo il Parco Sud. E' un muro contro muro, non c'è un venirsi incontro l'un l'altro, la maggioranza non da segnali e noi non cambiamo la nostra posizione".
Gallera: "I tempi dell'accordo non sono stati rispettati e l'opposizione ogni giorno ne inventa una per perdere tempo. Ci sono troppe pressioni e ogni pretesto è valido per ritardare l'approvazione del Pgt: non si rendono conto che così si blocca la città per almeno 7 anni e Milano non se lo può permettere, sarebbe un danno per tutti i cittadini".

La Protesta di lunedì dei comitati cittadini
Majorino: "Noi, come Pd, abbiamo aderito alla protesta: stanno manifestando contro il processo di
cementificazione voluto dalla maggioranza, tutti quegli alloggi a prezzi alti in una città che non aumenta il numero dei cittadini sono assurdi. E' lo stesso punto su cui ci stiamo battendo in aula consigliare, con tutti gli emendamenti di questi giorni".
Gallera: "E' una manifestazione da 'sindrome dei bimbi': ogni comitato protesta per i propri interessi e non vuole pagare in prima persona, proprio come succede all'asilo. Così non si arriverà mai a nulla, appoggiando questo tipo di proteste l'opposizione continua a non essere credibile e non dimostra di voler collaborare all'approvazione del Pgt che sarebbe un beneficio per tutti i cittadini".

TeleLetizia su Telenova
Majorino:"Tutti gli strumenti per la comunicazione sono utili ma con la crisi generale e i problemi economici a cui il comune deve far fronte bisognerebbe fare scelte ragionate e contenere gli sprechi. Quello che mi auguro, appunto, è che questa iniziativa non sia l'ennesima occasione per buttare soldi ma che possa diventare invece un modo per informare e avvicinare i cittadini dando voce a tutta l'istituzione e non solo ad una parte".
Gallera: "Nessun commento in proposito, vedremo".

Podestà e il Parco Sud
Majorino: "Il presidente, con le sue dichiarazioni, non fa che alimentare l'equivoco: continuo a pensare che sia assolutamente necessario un confronto che veda presenti rappresentanti di Comune e Provincia. Ciò che appare è che nelle due istituzioni si parlino lingue differenti, che ci siano due destre diverse a Milano; la posizione, anche su perequazione e altre problematiche, deve essere chiara e unica se si vuole avanzare con ilPgt".
Gallera: "Podestà ha illustrato benissimo la sua posizione su Parco Sud in una lettera e noi ci troviamo in pieno accordo con lui. Da quando è stato presentato il Pgt non abbiamo cambiato la nostra posizione né l'abbiamo nascosta: questo è l'ennesimo tentativo dell'opposizione di tirare per le lunghe ma è chiaro da tempo che per noi il Parco Sud è una risorsa da lasciare verde".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervista doppia: Majorino e Gallera a confronto sui 4 punti di inizio settimana

MilanoToday è in caricamento