Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Unioni civili, Piccardo (Ucoii) choc su Facebook: "Anche la poligamia è un diritto civile"

Ha fatto molto discutere l'esternazione sul social network di uno dei leader più influenti del mondo islamico italiano

Hamza Piccardo (Fb)

Venerdì 5 agosto le prime unioni civili costituite a Milano dopo l'approvazione della Legge Cirinnà: e, oltre alle immancabili polemiche su vecchi e nuovi modelli di famiglia e di convivenza, è arrivata anche la "bomba" della poligamia. L'ha lanciata (metaforicamente, s'intende) nientemeno che Hamza Piccardo, fondatore dell'Ucoii (Unione comunità islamiche italiane) e padre di Davide, leader del Caim, il coordinamento delle associazioni islamiche milanesi.

Un post su Facebook con la fotografia del sindaco meneghino Beppe Sala insieme ai primi due uomini "uniti civilmente" e la frase che ha fatto discutere per due giorni: «Se è solo una questione di diritti civili, ebbene la poligamia è un diritto civile». 

Apriti cielo. L'esternazione di Piccardo ha avuto molto clamore a Milano, sia perché l'Ucoii è un soggetto di un certo peso, sia perché il Caim è accusato di essere una sorta di "interlocutore privilegiato" di Palazzo Marino circa i rapporti generali con l'Islam e quelli in particolare per la futura Moschea. Il vecchio bando per l'ex Palasharp era stato vinto proprio dal Caim, che poi ha candidato (e fatto eleggere) per il Partito democratico l'attuale consigliera comunale Sumaya Abdel Qader, subito scelta per la vice presidenza della commissione cultura a Palazzo Marino.

Tra le tante voci che si sono scagliate contro l'esternazione di Piccardo, particolarmente dura è stata Silvia Sardone, consigliera comunale di Forza Italia. «Se rispettassi la libertà d’espressione come Hamza Piccardo rispetta le donne, a gente come lui non sarebbe concessa libertà di tribuna», ha affermato sarcastica, polemizzando anche con alcune "spiegazioni" di Piccardo, tra cui quella per la quale la poligamia permetterebbe di superare il problema demografico: «Paragona le donne a delle fattrici utili solo a figliare per fornire manodopera alla società. Forse dimentica chi fu l’ultimo a invitare le donne a dare figli alla Patria».

Lo stesso sindaco Sala, "tirato in ballo" dalle opposizioni, ha dovuto prendere una posizione netta: «Condivido molto poco del suo pensiero, certamente non le recenti dichiarazioni sulla poligamia», ha scritto il sindaco in una nota, nella quale ha poi aggiunto che «è ora di finirla di attribuire chissà quale vicinanza mia e della mia giunta a Piccardo».

L'interessato ha reagito, sempre su Facebook, affermando di essere sorpreso che «una semplice considerazione di filosofia del diritto» possa scatenare tanto putiferio. E ha promesso: «Se ne riparlerà».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unioni civili, Piccardo (Ucoii) choc su Facebook: "Anche la poligamia è un diritto civile"

MilanoToday è in caricamento