menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pisapia

Pisapia

Tasse, Pisapia alla festa Pd: "Non potevo non aumentarle"

Il sindaco difende la scelta di aumentare l'addizionale Irpef e gli abbonamenti dell'Atm. E il popolo del Pd lo applaude

Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha partecipato alla festa del Partito democratico al Carroponte di Sesto e ha provato a convincere i suoi della bontà delle scelte della sua giunta sulle tasse e tariffe, a partire dall'aumento degli abbonamenti Atm (soprattutto colpiti i pensionati) e dell'addizionale Irpef.

La sintesi dell'intervento di Pisapia è stata che non si poteva fare altrimenti. "O così, o il default e quindi il commissariamento", ha detto a chiare lettere. Il sindaco ha anche aggiunto di sperare "di non dover rifare in futuro scelte del genere", che sembrano una stangata soprattutto per le fasce deboli.

Chi è al Carroponte lo applaude. Non era scontato, perché è vero che si giocava in casa, ma è anche vero che, da più parti, proprio sulle ultime manovre sono piovute critiche. Anche interne, anche pesantissime. Come quelle di Cgil, Cisl e Uil. Ma anche di pezzi di maggioranza in consiglio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento