menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei post incriminati

Uno dei post incriminati

"Ladri bastardi, nei forni". Bufera su consigliera comunale della provincia di Milano

Le frasi su Facebook che hanno shockato

Nel Milanese scoppia il caso dei post razzisti su Facebook da parte di una consigliera comunale di Motta Visconti, Massimilla Conti, eletta nella lista di centrodestra Liberamente Motta. A denunciare pubblicamente la vicenda è Leonardo Morici, segretario del Pd di Motta, insieme al deputato milanese Vinicio Peluffo.

"Le telecamere servono per punire tutti 'sti bastardi! Comunque niente gattabuia, ci vorrebbero i forni... metto a disposizione la mia taverna. Se vedete del fumo strano che esce dal tetto non vi preoccupate", le testuali parole 'choc' della Conti su Facebook, riferite a un furto in abitazione.

In un altro post, la consigliera comunale scriveva invece: "Unico punto è che nn bisogna più permettere a nessuno di invaderci case, strade ecc... si è ignoranti ad essere razzisti o a tollerare tutto ciò? Se tra i cani ci sn razze che vengono considerate più predisposte ad aggredire perché nn ammettiamo che i rom sn più portati a commettere reati?".

La lista Liberamente Motta ha vinto le elezioni del 2014 e governa Motta Visconti. E' composta da Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega Nord, Udc e Ncd. Vinicio Peluffo ha promesso un'interrogazione parlamentare al ministro dell'interno Angelino Alfano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento