rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Primarie, il "faccia a faccia" dei giovani sostenitori dei candidati

A Milano in un pub: Lazzarini per la Puppato, la Cremonesi per Vendola, Laforgia per Bersani e Comincini per Renzi si confronteranno. Ma manca il rappresentante del più milanese di tutti (Tabacci)

Curiosa iniziativa, quella dei Giovani Democratici (il movimento giovanile del Pd), fissata per martedì 6 novembre alle 18.30 all'Agarthy Pub di via Vigevano, in zona Porta Genova. Si chiama "L'altra faccia del candidato" ed è dedicata alle elezioni primarie con cui il centrosinistra sceglierà il candidato premier del 2013.

Aspettando il duello televisivo (forse l'11 novembre), i giovani del Pd hanno organizzato un faccia a faccia tra (giovani) sostenitori. Ci saranno quattro rappresentanti: la consigliera regionale Chiara Cremonesi per Nichi Vendola, il consigliere comunale Emanuele Lazzarini per Laura Puppato, il sindaco di Cernusco Emanuele Comincini per Matteo Renzi e il coordinatore dei circoli Pd milanesi Francesco Laforgia per Pierluigi Bersani.

Il format sarà molto dinamico: tre domande a testa su lavoro, diritti e università, con cinque minuti di tempo per rispondere. E poi una batteria di domande a cui rispondere con un sì o con un no. E naturalmente spazio al pubblico.

Una curiosità: i candidati alle primarie sono cinque, ma ci saranno rappresentanti soltanto per quattro di loro. A non essere rappresentato sarà proprio il più "milanese" di tutti, l'assessore Bruno Tabacci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie, il "faccia a faccia" dei giovani sostenitori dei candidati

MilanoToday è in caricamento