menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia

Primo consiglio metropolitano. Pisapia: "Problema di fondi"

Il sindaco di Milano ha presieduto la prima seduta

La prima seduta del consiglio metropolitano (che va a sostituire la provincia) si è tenuta l'8 ottobre a Palazzo Isimbardi, presieduta dal sindaco metropolitano Giuliano Pisapia. Hanno partecipato i 24 eletti alle elezioni del 28 settembre, cui hanno partecipato di diritto i sindaci e i consiglieri comunali di tutti i comuni della provincia.

Primo passo della nuova istituzione sarà la scrittura dello statuto. Pisapia, nel suo discorso introduttivo, ha chiesto a tutti unità, richiamando l'esperienza dell'Assemblea costituente del 1946 quando Dc e Pci si trovarono a scrivere una costituzione "non ideologica". Il sindaco ha comunque affermato che preferirebbe venisse indicata l'elezione diretta del sindaco metropolitano (da parte quindi di tutti i cittadini) e che si colga l'occasione per "innovare sul fronte dei diritti".

Preoccupazione invece sul fronte dei fondi a disposizione. Secondo Pisapia, si potrebbe chiedere alla regione di riservare una parte dell'addizionale Irpef al consiglio metropolitano.

L'appello all'unità d'intenti è stato colto dagli schieramenti rappresentati nella nuova assise. Il consigliere metropolitano Pietro Bussolati, che è anche segretario del Pd, ha chiesto che la città metropolitana "non sia una fotocopia - sbiadita - dell'ex provincia ma un soggetto snello". E per Luca Squeri, coordinatore di Forza Italia, l'appello è "pienamente condivisibile". Squeri ha invitato Pisapia a farsi affiancare da due vice sindaci metropolitani, uno del centrosinistra e uno del centrodestra.

CONTESTAZIONI - In aula sono stati esposti due striscioni, uno recitava "Parco Sud cuore metropolitano" e l'altro "Coordinamento provinciale precari di Milano". Quest'ultimo riguardava i precari della provincia: 60 lavoratori il cui contratto scade alla fine del 2014, che chiedono una proroga come per gli altri precari delle pubbliche amministrazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento