Politica

Profughi di via Sammartini: Gallera, "situazione di emergenza sanitaria"

Il sopralluogo dell'assessore regionale alla sanità

Profughi a Milano (immagine repertorio)

Sopralluogo all'hub di via Sammartini per l'assessore regionale alla sanità, Giulio Gallera, dopo le polemiche relative al presunto sovraffollamento della struttura e al rischio sanitario. "Non si può consentire che centinaia di persone arrivino senza avere già a disposizione luoghi che possano accoglierli dignitosamente", ha dichiarato Gallera dopo la visita, specificando di considerare "un fallimento" la gestione del governo dei flussi migratori: "Un allarme sociale e sanitario che non può essere sottaciuto".

Gallera ha voluto elogiare il lavoro dei volontari di Progetto Arca, l'associazione che gestisce l'hub, ma ha affermato di avere trovato "allarmante" la situazione, nonostante l'avvenuta diminuzione delle persone ospitate, su indicazione dell'Ats (ex Asl), il cui direttore Marco Bosio era presente al sopralluogo.

"I letti sono accatastati, i bagni sono insufficienti per un così elevato numero di persone. E l'ambulatorio dell'Ats che visita i profughi non riesce a garantire assistenza anche a quelli che stanno all'esterno: il che significa che il rischio di trasmissione di malattie non può essere arginato, visto che chi dorme all'aperto pranza insieme agli altri profughi nella mensa del centro", ha concluso Gallera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi di via Sammartini: Gallera, "situazione di emergenza sanitaria"

MilanoToday è in caricamento