Politica Stazione Centrale / Piazza Duca D'Aosta

Profughi e migranti, torna l'emergenza: 450 arrivi in una notte

Progetto Arca ospita circa 400 persone senza copertura finanziaria. E' pronto lo spazio di via Sammartini (700 mq, ristrutturato dal Genio civile) ma manca l'allacciamento alle fogne (che compete a MM, società del comune)

Profughi in stazione centrale a settembre (foto De Corato)

Sono ripresi gli arrivi dei migranti a Milano. Oltre all'ex dopolavoro ferroviario di via Tonale (che doveva essere un "hub" di smistamento diurno e viene invece da qualche giorno usato anche per far dormire i nuovi arrivati) saranno aperte altre strutture. 1.500 arrivi in tre giorni significano piena emergenza. E così Progetto Arca, che gestisce in parte le strutture di prima accoglienza, fa sapere che sta ospitando 400 profughi fuori dai posti in convenzione. In pratica, senza copertura finanziaria.

"Una forte perdita economica ma siamo in emergenza totale", spiega Alberto Sinigallia, presidente di Progetto Arca. E il comune ha appena trovato altri 150 posti nell'ex scuola di via Martinelli.

Una soluzione sarebbe quella dello spazio di via Sammartini 116-118, ristrutturato dal Genio civile. Si tratta di ben 700 metri quadri, i cui lavori sono finiti ad agosto 2015, dotato di dieci docce. Non apre perché manca ancora l'allaccio alle fogne. Secondo Sinigallia, a "latitare" in tal senso è MM, che gestisce l'acqua a Milano. Si tratta di una società controllata dal comune al 100%, dunque una situazione di paradosso: gli assessori comunali chiedono alla società comunale di 'sbrigarsi' ad allacciare la struttura alla fognatura.

La notte tra il 7 e l'8 settembre sono arrivati a Milano 450 profughi, di cui 34 siriani. Gli altri sono quasi tutti eritrei. Una piccola minoranza proviene dall'Africa sub-sahariana. L'hub di via Tonale ospita già 152 persone, anche se non sono ancora aperte le docce. 

Nel weekend del 19-20 settembre, intanto, l'assessore al welfare Pierfrancesco Majorino ha intenzione di promuovere una campagna di raccolta di indumenti, coperte, sacchi a pelo e altro materiale (per bambini, igienico e così via) da destinare a senzatetto, profughi e bambini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi e migranti, torna l'emergenza: 450 arrivi in una notte

MilanoToday è in caricamento