Ruby Ter: casa in Torre Velasca per alcune "Olgettine"

Almeno dieci sarebbero in tutto le ragazze a cui Berlusconi avrebbe trovato casa, tra la Torre Velasca e ville in Brianza

La Torre Velasca (Panoramio)

"Olgettine" non va più bene, perché nel residence all'estrema periferia est di Milano non vivevano più da tempo. Alcune di loro dovranno essere chiamate "velaschine", se si è maniaci di precisione. Parliamo delle ragazze che partecipavano assiduamente alle cene di Arcore, nella villa dell'ex premier Silvio Berlusconi, recentemente perquisite nell'ambito dell'inchiesta Ruby Ter, con al centro l'accusa di corruzione in atti giudiziari.

L'ipotesi investigativa è che Berlusconi abbia continuato a "mantenere" le ragazze in cambio di testimonianze "addomesticate" durante i primi processi. L'inchiesta nasce proprio dalle sentenze di quei processi, che chiedevano ulteriori indagini in tal senso.

Si è saputo, quindi, che due ragazze vivono ora in Torre Velasca, a due passi dal Duomo. Si tratta di Roberta Bonasia e Barbara Faggioli. Altre di loro, come Barbara Guerra, Ioana Visan e Iris Berardi, alloggiano in villette in Brianza. Sarebbero una decina le ragazze a cui Berlusconi avrebbe "trovato casa".

Le indagini si concentrano sui versamenti di denaro (spesso in contanti) verso le giovani e verso l'ex consigliera regionale Nicole Minetti, in favore della quale sarebbero state trovate tracce di un versamento da mezzo milione di euro. La Minetti non è indagata nel procedimento in quanto non è stata una testimone di quei processi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I maggiori versamenti, comunque, sarebbero stati disposti verso Ruby, ovvero Karima El Mahroug, 17enne all'epoca delle cene, su cui ruota l'accusa di prostituzione minorile nei confronti di Berlusconi, tra l'altro assolto in appello per questo. Possibile, in tal senso, una rogatoria internazionale verso il Messico, dove El Mahroug (che ora vive a Genova col marito e la figlia) dispone di diverse proprietà, giudicate inspiegabili a partire dal suo lavoro secondo gli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento