rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Formigoni sul Tar: “Kafka è un dilettante, l'Italia del 2009 è più avanti”

Formigoni reagisce alla sentenza del Tar che annulla la delibera della Regione contro l’uso di oli pesanti. “Una situazione kafkiana” la definisce

Roberto Formigoni ha tenuto una conferenza stampa questo pomeriggio per commentare la sentenza del Tar che ha bocciato parte del piano anti-smog della Lombardia, annullando la delibera della Regione che vieta l'uso dell'olio pesante negli impianti di riscaldamento domestici di tutto il territorio.

"Kafka è un dilettante, l'Italia del 2009 è più avanti, più kafkiana. Da oggi i produttori di fumi neri possono tornare a inquinare" ha detto il governatore.

"Un giorno mandano l'avviso di garanzia a me, oltre che al sindaco Moratti e al presidente Podestà, perché non combatteremmo abbastanza l'inquinamento. Poi la magistratura amministrativa cancella un provvedimento anti-inquinamento di grande valore: siamo di fronte a magistrature che si contraddicono tra di loro, e anche al loro stesso interno, perché il Tar 2009 contraddice il Tar 2004 e 2006" ha poi proseguito il presidente della Regione.

Formigoni rincara la dose: "Non si annulla un provvedimento così importante per la qualità dell'aria della Lombardia - ha proseguito Formigoni -. Il Tar poteva suggerirci di notificare il provvedimento e avremmo dimostrato che l'avevamo fatto. Dov'é finita la leale collaborazione tra istituzioni?". Secondo il tribunale regionale infatti, la norma in se va bene, quello che non ha fatto la Regione è comunicare l'avvenuta approvazione della delibera alla Comunità Europea.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formigoni sul Tar: “Kafka è un dilettante, l'Italia del 2009 è più avanti”

MilanoToday è in caricamento