rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Maroni: "Lo statuto speciale ci farebbe risparmiare denaro"

Secondo il governatore, che cita la Scozia che voterà l'indipendenza da Londra, la Lombardia potrebbe abolire i ticket sanitari e il bollo auto

"Il referendum è la forma più diretta di democrazia, per far decidere il popolo sovrano". Così Roberto Maroni torna sul tema del referendum per una Lombardia a statuto speciale. Il governatore cita la Scozia (che il 18 settembre voterà pro o contro l'indipendenza dal Regno Unito) e il Veneto, che ha già approvato una legge regionale che consente un simile ricorso alle urne, pur se consultivo, e che il governo ha inviato alla corte costituzionale affinché ne giudichi la legittimità.

"Noi vogliamo trasformare la Lombardia in una regione a statuto speciale", dichiara Maroni intervistato a TeleLombardia. Secondo il governatore, con lo stattuto speciale si risolverebbero "tutti i problemi delle imprese e delle famiglie". La Sicilia - per esempio - con il suo statuto speciale, concessogli in quanto regione insulare, può tenere per sé la totalità delle tasse pagate dai suoi cittadini. "In Lombardia resta meno del 70%", argomenta il governatore, secondo cui con lo statuto speciale si potrebbero cancellare i ticket sanitari e il bollo auto.

Lo statuto speciale venne concesso a cinque regioni italiane: due perché insulari (Sicilia e Sardegna), tre perché presenti minoranze linguistiche (Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni: "Lo statuto speciale ci farebbe risparmiare denaro"

MilanoToday è in caricamento