rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Urne aperte fino lunedì alle 15: obiettivo quorum

Quasi un milione di milanesi è chiamato ai referendum. Quattro quesiti nazionali e cinque locali, solo per Milano. Il voto sarà valido con il 50%+1. Alle 22, quorum raggiunto per domande locali; nazionali al 40%

Urne aperte dalla mattina alle 8 di domenica per i 9 quesiti referendari (4 nazionali e 5 locali) ai quali potranno rispondere i cittadini milanesi. I quattro nazionali riguardano l'acqua pubblica (2), il legittimo impedimento del premier e il nucleare. Le domande specifiche per Milano, invece, parlano dello sviluppo ambientale della città.

Si potrà votare domenica fino alle 22. Lunedì 13 giugno, poi, i seggi rimarranno aperti dalle 7 fino alle 15. Chiuso il voto, comincerà immediatamente lo spoglio delle schede.

"Regolari, ma più lunghe, le operazioni di costituzione dei seggi per la consultazione referendaria". E' quanto ha dichiarato in una nota il neoassessore ai Servizi civici, Daniela Benelli. Dalle 16 di ieri, dunque, si stanno regolarmente costituendo i seggi elettorali per la consultazione referendaria. Le sostituzioni dell'ultima ora, spiega l'assessore, hanno riguardato 84 presidenti e 2 scrutatori. Nei giorni precedenti erano stati sostituiti dall'Uffico elettorale comunale 1.515 scrutatori. La Corte d'Appello, titolare per competenza delle loro nomine, aveva invece sostituito 275 presidenti. L'elevato numero delle schede (quattro per i referendum nazionali e cinque per i referendum cittadini) "allunga inevitabilmente - conclude Benelli - i tempi delle operazioni preliminari di autenticazione delle schede stesse".

AFFLUENZA ORE 22: RAGGIUNTO QUORUM QUESITI LOCALI, NAZIONALI AL 40%

AFFLUENZA ORE 19: INTORNO AL 30%

AFFLUENZA ORE 12: INTORNO AL 10%

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urne aperte fino lunedì alle 15: obiettivo quorum

MilanoToday è in caricamento