Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

E il "Trota" (ovviamente) è in prima linea per la difesa degli animali

Non poteva essere che il "Trota" Bossi il primo firmatario di una mozione in Regione per norme più stringenti sulla vivisezione. Il consigliere: "Non è possibile che non ci siano metodi alternativi alla sperimentazione sugli animali"

Con un nomignolo così, peraltro affibiatogli dall'illustre padre, non poteva essere che lui, il "Trota" (nella foto a sinistra), il primo firmatario di una mozione del gruppo Lega Nord sul tema della vivisezione e sull’'allevamento di Green Hill a Montichiari in provincia di Brescia.

NORME PER LA VIVISEZIONE PIU' RESTRITTIVE - Nobilissima causa, sia chiaro, per il consigliere regionale Renzo Bossi, che sottolinea con serietà dal suo blog: “"Strutture come quelle di Green Hill vanno fortemente regolamentate, se non chiuse. Da tempo infatti il Carroccio si interroga sulla possibilità di agire a livello regionale affinché le strutture di allevamento e detenzione di animali destinati alla vivisezione vengano normate in maniera molto più restrittiva rispetto alle attuali norme vigenti".

SOFFERENZE - "E’’ inconcepibile – continua Renzo Bossi – –che nel 2011 in campo sanitario e scientifico non possano e non vengano utilizzati metodi alt ernativi alla sperimentazione sugli animali. Per questo motivo, con la mozione presentata oggi in Consiglio regionale, chiediamo che Regione Lombardia evidenzi la propria posizione presso il Governo italiano affinché quest'’ultimo adotti una serie di disposizioni atte a restringere al massimo le sperimentazioni che comportino sofferenze sugli animali".

"AFFETTO PER GLI ANIMALI" - "Nel contempo – ribadisce il consigliere regionale –, per agevolare quella che è la ricerca scientifica si chiede che la Regione Lombardia investa nell'’innovazione e quindi in strutture che studino l’'introduzione di sistemi alternativi di sperimentazione. Questo – conclude Renzo Bossi - rappresenta a nostro avviso un notevole passo in avanti in quanto si tratta di un atto di civiltà, oltre che di una testimonianza d’'amore e di affetto per tutti gli animali".”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E il "Trota" (ovviamente) è in prima linea per la difesa degli animali

MilanoToday è in caricamento