Politica

Non solo Trota: laurea pagata anche a Riccardo Bossi

Dalle carte, emergono rate pagate dalle Lega Nord all'Università dell'Insubria per il figlio più grande "pilota": studi, a quanto sembra, mai finiti

Riccardo Bossi

Non solo "Trota" e la presunta laurea albanese. Con i soldi della Lega Nord sarebbero state pagate anche due rate relative all'iscrizione alla Facoltà di Economia dell'Università dell'Insubria di Riccardo Bossi, il figlio più grande di Umberto. La laurea, a quanto pare, poi non è stata raggiunta. 

E' quanto emerge dagli atti dell'inchiesta della Procura di Milano sui fondi del Carroccio nella quale sono indagati Umberto Bossi e i suoi due figli.Da quanto si è saputo dall'analisi dei rendiconti sequestrati presso la Lega sono spuntati due pagamenti che si riferiscono al corso di laurea in Economia di Riccardo Bossi, indagato assieme al fratello Renzo per appropriazione indebita in concorso con l'ex tesoriere della Lega, Francesco Belsito.

Le carte parlano di uscite di cassa dai fondi del Carroccio relativa al pagamento di due rate avvenute ai primi di gennaio del 2009. La prima riguarda l'anno accademico 2007/08 per un totale di 2.723 euro di cui 50 di mora.

La seconda rata si riferisce all'anno accademico 2008/09 e si aggira attorno a un importo di 690 euro. Il sospetto degli inquirenti e degli investigatori è però che tutto il corso universitario e non solo due rate sia stato pagato dal partito. Infatti sulla vicenda sono in corso accertamenti e analisi approfondite anche dei consulenti nominati dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dai pm Roberto Pellicano e Paolo Filippini, titolare dell'indagine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo Trota: laurea pagata anche a Riccardo Bossi

MilanoToday è in caricamento