menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Profugi (Repertorio)

Profugi (Repertorio)

Se cinque richiedenti asilo sono "una piccola invasione che porta problemi ai residenti"

L'attacco di De Corato (Fdi) contro l'arrivo di cinque richiedenti asilo nel Comune di Gudo Visconti (1.700 abitanti)

Cinque migranti a Gudo Visconti (1.700 abitanti) e si scatenano le polemiche. La notizia dell'arrivo di cinque richiedenti asilo, su disposizione della prefettura, è stata confermata il 10 maggio. I migranti sono stati ospitati all'interno dell'appartamento di un privato, sulla base di un bando della prefettura, con fondi governativi e gestione da parte di una cooperativa.

Il primo cittadino, Omar Cirulli, conferma l'arrivo e aggiunge che - non essendoci spazi adatti nel piccolo Comune dell'Abbiatense - non ne arriveranno sicuramente altri. In questo periodo è in atto uno scontro tra la prefettura e diversi sindaci della Città metropolitana. Da una parte il nuovo prefetto Luciana Lamorgese che vorrebbe un impegno da parte del maggior numero di Comuni, dall'altra i sindaci del cosiddetto "Fronte del No", soprattutto - ma non solo - leghisti, che battagliano per non avere nemmeno un richiedente asilo.

«Ormai la Lombardia è la Lampedusa del Nord», tuona Riccardo De Corato, consigliere regionale di Fratelli d'Italia, secondo cui «il governo sta schiacciando la nostra regione sotto il peso dei clandstini». Per l'esponente di Fdi, rispetto al numero di abitanti di Gudo Visconti, cinque richiedenti asilo sono «una piccola invasione che porta svariati problemi ai residenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento