rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Malpensa "degradato" a scalo provinciale, Penati: "Formigoni alzi la voce contro Berlusconi"

Sul previsto ridimensionamento dello scalo di Malpensa, Filippo Penati (Pd) si scaglia contro Formigoni: "Tuonò contro il governo Prodi ai tempi della trattativa Alitalia-Air France. Ora da grande hub intercontinentale, Malpensa viene degradato a scalo provinciale nel silenzio e tra la complicità di tutti". E il candidato Pd alla presidenza della Regione, chiede al Governo di venire a Malpensa a spiegare le prospettive

Un ridimensionamento, quello di Malpensa, di cui si parla da anni. Ma ieri, ad alzare la voce sul possibile declassamento dello scalo milanese, è stato Filippo Penati (Pd), candidato sfidante alla presidenza della Regione Lombardia. Penati ha lanciato il suo j'accuse a Formigoni, sostenendo come  "lo stesso Formigoni, Berlusconi e l'assessore ai Trasporti regionale Raffaele Cattaneo, tuonarono contro il governo Prodi ai tempi della trattativa Alitalia-Air France. Ora da grande hub intercontinentale, Malpensa viene degradato a scalo provinciale nel silenzio e tra la complicità di tutti: si son dette parole pesanti due anni fa e ora si è complici di chi sta decretando la morte di Malpensa".

Poi invita il Governo Berlusconi a vistare Malpensa e a riferire in merito alle prospettive dello scalo "ridimensionato".  "Il Governo che lo aveva promesso, venga a Malpensa a spiegare quali sono le prospettive di rilancio di quello scalo e la si smetta di prendere in giro i lombardi con la propaganda e si dica una parola chiara e ferma: il governo dia ordini ad Alitalia perché si salvi Malpensa e non si decreti la sua morte definitiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malpensa "degradato" a scalo provinciale, Penati: "Formigoni alzi la voce contro Berlusconi"

MilanoToday è in caricamento