rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Emergenza rifiuti a Napoli, Pisapia "in soccorso" a De Magistris

Il primo cittadino Pisapia risponde all'appello di de Magistris. Ma la Lega non ci sta. Salvini: "Non vogliamo l'immondizia napoletana". Maran: "Manderemo 6 compattatori da 20 metri cubi"

Milano aiuterà Napoli. Dopo il no della Regione, il sindaco Giuliano Pisapia è pronto a tendere una mano e a raccogliere l'appello lanciato ai sindaci del Nord da de Magistris sulle pagine di Repubblica. E per l'emergenza rifiuti, una promessa: in arrivo sei compattatori da venti metri cubi.

Come conferma l'assessore comunale all’Ambiente Pierfrancesco Maran: "Siamo pronti a dare una mano ai nostri amici napoletani. Già a dicembre l’invio dei nostri compattatori era stato utile e molto gradito dall’amministrazione". "Tutto quello che potremo fare lo faremo. Anche perché contiamo sul fatto che in estate la nostra produzione di rifiuti cittadini diminuisce. Quello che è certo è che Milano non è ideologicamente contraria ad aiutare Napoli in questo momento".

In attesa di maggiori dettagli, la Lega presenterà una mozione in consiglio comunale per impedire l’arrivo dell’immondizia napoletana. La spiegazione: "I milanesi hanno già aiutato e pagato abbastanza", fa sapere il capogruppo del Carroccio in Comune Matteo Salvini. Mentre l'opposizione di centrodestra si spacca come spiega il capogruppo del Pdl in consiglio comunale Giulio Gallera: "Quella della Lega è una posizione preconcetta che non condividiamo, se pagano e abbiamo la capacità di trattare quei rifiuti, non si capisce perché dobbiamo impedire che arrivino. In Lombardia abbiamo dei termovalorizzatori che sono una grande risorsa, perché dobbiamo far guadagnare sempre solo i tedeschi?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti a Napoli, Pisapia "in soccorso" a De Magistris

MilanoToday è in caricamento