Politica

Primarie Pd a Milano: in città stravince Renzi

A Milano hanno votato 43mila cittadini e Renzi porta a casa una percentuale stratosferica

Milano si conferma, ancora una volta, capitale italiana del “Renzismo”. A certificarlo sono i risultati delle Primarie del Pd, per cui a Milano hanno votato 43.138 cittadini. 

Il 72,12% di questi - informa il Pd cittadino - ha scelto ancora una volta Matteo Renzi - che ha stravinto anche a livello nazionale - come segretario di partito. Buona anche la percentuale di Andrea Orlando, che arriva al 24,59%, sfruttando l’assenza del nome dell’altro candidato Michele Emiliano - fermo al 3,29% - sulle liste di alcuni seggi. 

Nonostante un calo, inevitabile, - quattro anni fa ai gazebo si presentarono in 143mila - l’affluenza tra Milano e provincia è stata comunque buona e ha raggiunto le 88mila presenze. 

Al voto, naturalmente, si è presentato anche il sindaco di Milano, Beppe Sala, che ha voluto tenere segreta la sua preferenza e che non ha risparmiato anche qualche stoccata all’ex premier Renzi, che però - anche in assenza di appoggio - ha “conquistato” Milano. 

“È un risultato importante che dimostra che Milano è al fianco delle riforme e dei progetti coraggiosi - ha commentato Pietro Bussolati, segretario del Pd cittadino e renziano della prima ora -. Il Pd a livello locale e nazionale ha una chiara identità. Ora serve lavorare senza sosta in modo inclusivo per trasformare questo risultato - ha concluso - in un trampolino per vincere le Regionali e le Politiche”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd a Milano: in città stravince Renzi

MilanoToday è in caricamento