Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

"A Milano 6500 morti per il covid, non c'è alternativa a vaccino e green pass'", ha detto Sala

"Chi fa politica deve decidere tenendo conto del bene della comunità e non del consenso elettorale", ha aggiunto

Beppe Sala alla cerimonia per le vittime del covid al Cimitero Maggiore (foto Mannu/Milanotoday)

"Io ricordo che a Milano abbiamo avuto circa 6500 decessi, un numero che fa impressione. Non ne siamo ancora usciti e non abbiamo alcuna certezza se non che il vaccino è l'unica possibilità". Queste le parole del sindaco di Milano Beppe Sala a margine della cerimonia di commemorazione delle vittime del covid che si è tenuta lunedì 26 luglio al Campo 87 del Cimitero Maggiore, e alla quale hanno presenziato anche l'assessora Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi Civici) e alcuni familiari dei defunti.

Lo sconforto dei parenti delle vittime: "Corteo no green pass incomprensibile, va contro ogni logica" VIDEO

"Un po' viene fomentata, come sempre - ha aggiunto il primo cittadino a proprosito della rabbia manifestata sabato durante il corteo contro il green pass -, e poi evidentemente non tutti la vediamo allo stesso modo. Chi fa politica però deve decidere tenendo conto del bene della comunità e non del consenso elettorale".

"Questo spazio rimarrà nella storia di Milano - ha proseguito il sindaco a proposito del campo per le vittime del covid presente al Cimitero Maggiore -. Abbiamo fatto tutto il necessario. Credo che in un momento così difficile siamo riusciti a dare degna sepoltura a persone che rischiavano di non averla. Quello che però mi hanno detto alcuni parenti oggi è che alcuni vorrebbero essere cremati ma bisogna aspettare due anni a causa di una legge regionale. Ora cercheremo di capire se questa legge può essere interpretata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A Milano 6500 morti per il covid, non c'è alternativa a vaccino e green pass'", ha detto Sala

MilanoToday è in caricamento