Milano, il sindaco Beppe Sala: campagna elettorale per comune sarà breve e low cost

Il primo cittadino ancora non ha sciolto le riserve sulla sua eventuale ricandidatura

Campagna elettorale smart ma efficace. È l'idea di Beppe Sala per le amministrative di Milano del 2021. Sarà “necessariamente più breve e diversa. Sarà una campagna meno visibile e suppongo low cost, un po' perché di soldi in giro ce ne sono di meno e un po' perché è giusto che sia così”.

Il primo cittadino ne ha parlato con i giornalisti a margine dell’inaugurazione dei giardini dedicati a Roberto Bazlen e Luciano Foà in Porta Romana. “Il 2021 è veramente molto in là, se si immagina una campagna elettorale di sei mesi sono anche tanti…”, ha aggiunto l’attuale numero uno di Palazzo Marino.

VIDEO | Sala: "Campagna elettorale low cost"

A chi gli chiede di Matteo Salvini che ha detto di voler comunicare il nome dello sfidante di centrodestra entro l’autunno, Sala ha fatto notare che “l’autunno finisce il 21 dicembre. Questo – ha spiegato – è il momento di lavorare. Capisco che tanti vorrebbero conferme; ma preferisco lavorare, sapendo che sei mesi campagna elettorale saranno già tanti”.

Per Sala insomma “onestamente non c’è tutta questa fretta. Dopo di che, se il centrodestra ha un candidato da presentare domani mattina va benissimo”, ha concluso il sindaco.

Beppe Sala ancora non ha sciolto le riserve sulla sua eventuale ricandidatura. In un primo momento si parlava di settembre, come data ultima ma ora che settembre sta per finire, e dopo queste sue dichiarazioni, ci sarà da attendere ancora un po'. Potrebbero fare prima a destra. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Almeno stando alle parole di Salvini. "Proporremo a Milano e ai milanesi, così come a Roma, un'idea di città e di futuro diverse da quelle di Sala e della Raggi. A prescindere dal fatto che si ricandidino loro. Non scelgo in base a quello che fanno gli altri. Ho incontrato parecchi imprenditori e manager senza tessera di partito in tasca, culturalmente vicini alla Lega e al centrodestra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento