Politica

Sala: «Allargare coalizione a Milano per vincere in Lombardia nel 2023 dopo 29 anni»

Il sindaco, presentando la futura lista riformista unitaria che lo sosterrà alle comunali, invita il centrosinistra a lavorare per riconquistare la Regione

Non si sono ancora tenute le elezioni comunali a Milano (cadranno a settembre 2021) ma Beppe Sala, sindaco uscente e ricandidato per il centrosinsitra, guarda avanti, con respiro più ampio. In particolare alle elezioni regionali del 2023, in concomitanza con le politiche. Ne ha fatto accenno durante la presentazione del percorso che, probabilmente, porterà alla lista unitaria dei riformisti (Italia Viva, +Europa, Azione, Centro Democratico e altri) alle comunali, al Teatro Parenti.

«Nel 2023 - ha affermato il sindaco di Milano - ci saranno le politiche ma anche le regionali. Saranno, in quell'occasione, 29 anni che il centrosinistra non governa in Lombardia, per questo abbiamo bisogno di allargare e trovare delle formule, dobbiamo riprendere anche il Nord». L'unità dei riformisti che si vede anche in Parlamento (con i gruppi unificati) e alle elezioni romane (con la candidatura a sindaco di Carlo Calenda) «può essere la prova della verità», ha concluso Sala: «Penso che quest'anima riformista esista e deve trovare la formula. Non lasciamola disperdere».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sala: «Allargare coalizione a Milano per vincere in Lombardia nel 2023 dopo 29 anni»

MilanoToday è in caricamento