Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Sala: "Assurdo che la Consob non sia a Milano". Poi Ferragosto con le associazioni

Visita dal panettiere di via Lorenteggio

Sala con Halim, italiano a tutti gli effetti

"Valutare il trasferimento della Consob a Milano", è l'appello di nuovo lanciato a Ferragosto dal sindaco Giuseppe sala, durante la sua visita al comando della Polizia Locale. Il primo cittadino rispondendo alla domanda sul perché il capoluogo lombardo si è candidato per ospitare l'Ema, l'Agenzia europea per i medicinali, ma non l'Eba l'Autorità bancaria europea, entrambe in procinto di lasciare la Gran Bretagna a causa della Brexit, ha affermato "sulla finanza siamo un po' indietro rispetto a Francoforte e Parigi".

E poi ha preso la palla al balzo per ribadire, premettendo di non voler far polemiche, di trovare "assurdo che buona parte di Consob sia ancora a Roma. Non c'è alcun senso logico, speriamo che il Governo prenda coraggio e la sposti qui". Il sindaco, riguardo al nuovo capo dei vigili atteso per settembre, ha poi assicurato che sono in corso le procedure per la nomina di Marco Ciacci, ex capo della sezione di pg in quota alla polizia di Stato a Palazzo di Giustizia.

Il primo cittadino ha visitato molte realtà solidali milanesi. "Tra le varie tappe di questo mio Ferragosto a Milano, insieme all'Assessore Cristina Tajani sono passato da Halim, panettiere in via Lorenteggio 57. Egiziano di nascita, ma ormai italiano a tutti gli effetti, Halim lavora con la moglie, senza la quale lui sarebbe "un treno senza rotaie", nel suo negozio. A nome dei milanesi ancora in città gli ho voluto portare un ringraziamento e l'ho incoraggiato a proseguire il lavoro nonostante le complicazioni portate in questi mesi dai lavori per la nuova linea metropolitana", ha sottolineato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sala: "Assurdo che la Consob non sia a Milano". Poi Ferragosto con le associazioni

MilanoToday è in caricamento