Abuso d'ufficio, Sala chiede archiviazione: "Tutto infondato"

La memoria difensiva presentata dagli avvocati

Il sindaco Beppe Sala (foto Ansa)

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, chiede l'archiviazione della nuova accusa di abuso d'ufficio contestata dalla Procura Generale nell'atto di conclusione indagini notificatogli due settimane fa nell'ambito dell'inchiesta per la Piastra di Expo.

La nuova ipotesi di reato - si legge nella memoria difensiva depositata in queste ore - arriva "a conclusione di una affannosa ricerca di una nuova imputazione, a tempi abbondantemente scaduti... E' come l'elisir di Dulcamara: vale per tutte le occasioni in cui non c'è niente di meglio".

Nella memoria depositata in mattinata dai difensori di Sala si legge che la nuova accusa di 'concorso in abuso d'ufficio' contestata all'allora a.d. di Expo insieme all'ex manager Angelo Paris è "infondata", come quella di turbativa d'asta già archiviata.

Secondo i legali, "è determinata da un accanito tentativo della Procura generale di giustificare ad ogni costo la decisione di avocare gli atti" (fonte: ansa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento