rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Il sindaco Sala affronta il tema emergenza sicurezza a Milano

Dalle violenze in Duomo al ghisa aggredito: lunedì il primo cittadino parla in aula

Il dossier sicurezza sbarca a palazzo Marino. Lunedì, nel primo consiglio comunale della settimana, il sindaco Beppe Sala parletà in apertura dei lavori dell'aula, prevista per le 16.30, concentrandosi sul tema sicurezza. 

Troppi i problemi di ordine pubbblico e i fatti di cronaca nera degli ultimi giorni per far finta di nulla. L'ultima "spallata" è arrivata la notte scorsa, quando un agente della polizia locale in borghese è stato picchiato da un gruppo di ragazzi - alcuni già identificati -, che gli hanno sottratto l'arma d'ordinanza. Nella colluttazione sono partiti due colpi di pistola e il ghisa è finito in ospedale per le ferite. L'anno invece era iniziato con le violenze di piazza Duomo durante la notte di Capodanno: più di dieci ragazze aggredite e molestate da gruppi di quaranta, cinquanta giovani, una ventina dei quali perquisiti e due già fermati

In mezzo - oltre ai "soliti" scippi, furti e rapine - l'aggressione a un conducente Atm preso a pugni durante il turno e la sparatoria in piazza Monte Falterona la sera dell'8 gennaio, con un vero e proprio regolamento di conti tra bande rivali che si battono per il controllo della piazza di spaccio. 

Da giorni, da subito dopo gli abusi di piazza Duomo, l'opposizione chiedeva un intervento del sindaco e le dimissioni dell'assessore alla sicurezza, Marco Granelli. Domenica, dopo l'aggressione al ghisa, le voci sono tornate a farsi più forti che mai. "Una gang di teppisti che circonda e aggredisce un vigile urbano. Un episodio gravissimo, a sole due settimane dalle inaudite violenze sessuali avvenute in piazza del Duomo", l'attacco del coordinatore della Lega lombarda, Fabrizio Cecchetti. "La città è sempre più alla deriva, nelle zone della movida e non solo, tutto questo nel silenzio e nell’immobilismo del ministro degli Interni e della giunta comunale. Milano ha bisogno di rinforzi, di uomini in divisa per pattugliare le strade, di leggi che puniscano queste bande di delinquenti e vengano fatte rispettare", la sua ricetta. 

Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessore regionale alla sicurezza, Riccardo De Corato, storico esponente di Fratelli d'Italia: "Perché Milano è diventata un porto franco per malviventi di ogni genere? Il sindaco Sala si interroga su cosa è diventata la città e sui fatti gravissimi che si stanno ripetendo giorno dopo giorno?".

E lunedì, poco prima che Sala prenda la parola in consiglio, la Lega si ritroverà fuori da palazzo Marino "per mostrare solidarietà alle vittime degli orribili fatti di capodanno in Piazza Duomo e per chiedere le dimissioni dell’assessore alla sicurezza Marco Granelli". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Sala affronta il tema emergenza sicurezza a Milano

MilanoToday è in caricamento