menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comunali Milano, Salvini stuzzicato dal "ritorno" di Albertini

Matteo Salvini ha raccontato di aver risentito al telefono dopo tanto tempo l'ex sindaco

Chi sarà l'anti Beppe Sala alle prossime elezioni? Il centrodestra non ha ancora scelto, ma si parla sempre con più insistenza di un possibile ritorno di Gabriele Albertini, che è già stato primo cittadino di Milano. Sull'argomento è intervenuto Matteo Salvini, leader della Lega. Sul candidato sindaco di centrodestra per Milano “non decido io, ma decidiamo assieme” ma “su molti temi, con Gabriele Albertini, parliamo la stessa lingua”.

Matteo Salvini, intervistato nelle scorse ore su Antenna 3, ha raccontato di aver “risentito al telefono dopo tanto tempo una persona di valore come Gabriele Albertini” e di aver constatato, dopo “aver discusso della Milano del futuro, di metropolitane, di crescita, di quartieri, della Bovisa, del Gratosoglio, di Quarto Oggiaro, delle facoltà scientifiche della Statale che si trasferiranno nelle aree post Expo, delle Olimpiadi e delle Milano che verrà” che “su molti temi parliamo la stessa lingua”.

“Milano – ha proseguito Salvini – per me è il cuore, il sangue, l’anima. Sta soffrendo come tutti il covid ma anche, nell’ultimo periodo, una mancanza di crescita, di progettualità. È fermo persino lo stadio. C’è un investimento – ha aggiunto il leader leghista – da più di un miliardo di euro, che significherebbe migliaia di posti di lavoro e la riqualificazione dell’intero quartiere di San Siro. È inspiegabilmente fermo. Il Comune da mesi, è tutto fermo. Milano ha bisogno di una scossa, ha bisogno di tornare a essere la locomotiva, il faro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento