Bosco della droga, Salvini: «Alla stazione ferroviaria di Rogoredo torna la polizia»

L'annuncio dopo il vertice col prefetto Renato Saccone

Un'immagine del bosco della droga a Rogoredo

La droga è, per il ministro dell'Interno Matteo Salvini, «la principale emergenza italiana». Il leader della Lega ne ha parlato dopo avere incontrato, venerdì mattina, il prefetto di Milano Renato Saccone per fare il punto su alcuni dossier aperti nel capoluogo lombardo, primo tra tutti il boschetto della droga di Rogoredo. Un tema "caldissimo" da diversi anni, su cui molte istituzioni lavorano. 

Boschetto di Rogoredo, le dichiarazioni del ministro: video

In merito a questo, Salvini ha annunciato che la Polfer avrà di nuovo uno spazio all'interno della stazione ferroviaria di Rogoredo. Tornerà insomma quel presidio fisso in stazione che, da più parti e da tanto tempo, veniva chiesto. «Il ripristino del presidio della Polfer, che verrà riattivato al termine dei lavori di ristrutturazione dei locali previsto per fine aprile, segna un ulteriore passo avanti per la sicuerzza del quartiere», commenta Paolo Guido Bassi, anche lui leghista e presidente del Municipio 4, presente all'incontro tra Salvini e Saccone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Salvini anche l'incoraggiamento a proseguire con il presidio socio-sanitario già avviato, che viene gestito dall'Ats sotto la supervisione della prefettura. «Dal punto di vista del controllo del territorio e dell’ordine pubblico, Milano è all’avanguardia», ha poi esteso il raggio il vice-premier: «Oltre ai 90 agenti della Polizia di Stato già arrivati tra il 2018 e il 2019 posso portare in dote ai miei concittadini il fatto che l’organico della questura a pieno regime avrà quasi 500 agenti in più. E quindi il mio compito è portare uomini e accendere telecamere. Abbiamo investito decine di milioni di euro: scuole sicure, strade sicure, sono contento di quello che il governo sta facendo per Milano che è un modello di collaborazione tra istituzioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, incentivi fino a 21mila euro per le partite Iva che cambiano auto: come chiederli

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento