rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica Bovisa / Via Michele Pericle Negrotto

Salvini in via Negrotto: "Bisogna chiudere tutti i campi rom"

Il leader del Carroccio in via Negrotto; molte famiglie nomadi lo accolgono bene affermando di "essere italiani in tutto per tutto". Poi indica un suv davanti a una villetta abusiva

Matteo Salvini ha visitato la mattina di venerdì 20 febbraio il campo rom di via Negrotto, alla periferia Nord-Ovest della città di Milano. 

Il leader del Carroccio è stato contestato da una decina di attivisti dei centri sociali che hanno urlato frasi come: "vai a lavorare" o "lo stipendio te lo paghiamo noi, quindi adesso sei licenziato", ma non si sono verificati scontri. Le forze dell'ordine erano presenti in tenuta antisommossa per garantire l'ordine.

Salvini al campo rom di via Negrotto © Mesa Paniagua/MilanoToday

 

Molte famiglie nomadi hanno accolto bene l'europarlamentare, stringendogli la mano e affermando di "essere italiani". Solo in un caso una delle abitanti del campo l'ha apostrofato in malo modo, urlandogli "Razzista, vai via, fuori dai c... " (video del momento di tensione). C'è stata anche una piccola lite verbale tra una residente della zona ed una donna del campo (video).

Salvini ha ribadito la necessità di "chiudere tutti i campi rom" e ha stigmatizzato la presenza di una costosa Audi Suv davanti a una villetta senza permesso di costruzione (La risposta della Giunta comunale). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini in via Negrotto: "Bisogna chiudere tutti i campi rom"

MilanoToday è in caricamento